Utilizziamo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito, leggi ulteriori info.

19
Gio, Lug
0 Nuovi Articoli

Utile prima del viaggio

Consigli

Informazioni utili prima di partire per la Polinesia

 

Un clima tropicale: Le isole della Polinesia godono di un clima tropicale molto soleggiato con punte massime di circa 3000 ore di sole l'anno. La temperatura sempre molto gradevole è rinfrescata dagli Alisei del Pacifico che soffiano tutto l'anno. La temperatura dell'acqua nelle lagune è sempre stabile intorno ai 26 gradi.

Si distinguono due stagioni, una calda, che va da dicembre a marzo, e una più fresca, da giugno a settembre.

divisore manureva tiare

La Flora : Situate nel mezzo del Pacifico, le isole della Polinesia si sono meravigliosamente sviluppate ed adattate le specie importate dai colonizzatori, rendendo Tahiti e le sue isole un vero giardino dell'Eden.

La visita dei parchi e dei diversi giardini botanici è un viaggio meraviglioso alla scoperta di una flora oggi incredibilmente varia, che accoglie il visitatore con un esplosione di colori e profumi da il gelsomini, gardenie, tiare e ibisco. Nel corso delle diverse migrazioni sono state introdotte anche numeroso piante che vengono utilizzate dai polinesiani a scopo alimentare, tessile e medicinale. 

I missionari portaronoi in queste isole il tamarindo, il limone, l'avocado, la vaniglia, il mango oltre a numerose piante puramente ornamentali. Mentre il tiare tahiti, la profumatissima specie di gardenia fiore simbolo della Polinesia è originaria del luogo e cresce solo in Polinesia.

divisore manureva tiare

La fauna : Proprio perchè isolata dal resto dei grandi continenti, la fauna terrestre di Tahiti e le sue isole è relativamente poco varia. Gli europei introdussere i bovini e i cavalli. Per quanto riguarda i retili ci sono sette specie di lucertole e di geco. Più numerose sono le specie di uccelli che si annidano direttamente al suolo, come sulle isole basse di Tetiaroa e Tikehau.

Ma al contrario di quanto avviene al suole la fauna marina è eccezionalmente ricca, ci sono oltre 800 specie di pesci tropicali e un infinità di crostacei tra cui aragoste, cicale di mare, gamberi e gamberetti.

La Polinesia è stata riconosciuta come "Santuario per i grandi mammiferi", in particolare delle balene e delfini.

Fakarava, nell'arcipelago delle Tuamotu, è considerata riserva di biosfera sotto l'egida dell'UNESCO.

divisore manureva tiare

La cucina : I leggendari frutti dell'albero del pane, le decine di varietà di banane, tra cui l'incomparabile "fei" dal colore arancio, i tanti tipi di tubero "taro", "tarua ", "ufi" costituiscono la base della cucina polinesiana. E ancora papaye, manghi, angurie, pompelmi, limoni verdi. Frutti coloratissimi e invitanti che con l'aggiunta di uno spicchio di vaniglia diventano indimenticabili mecedonie.

Carne, pesce, verdura e frutta vengono principalmente cucinati con il tradizionale "ahima'a", si tratta di un forno scavato sotto terra all'interno del quale il cibo riposa su pietre incandescenti, avvolto da foglie di banano. Una volta cotto, il cibo viene bagnato con il latte di cocco fermentato e va mangiato rigorosamente con le mani.

divisore manureva tiare

 La cultura e l'artigianato : Il tatuaggio polinesiano rappresenta ancora oggi l'espressione forte, immediata e visiva dell'antica cultura mahoi. 

A differenza di quello occidentale, il tattoo polinesiano è soprattutto per esser mostrato e viene sfoggiato da uomini e donne come ornamento del corpo. Negli ultimi anni, Tahiti e le sue isole hanno visto crescere una generazione di tatuatori particolarmente dotati che partecipano in tutto il mondo a fiere e manifestazioni.

L'arte e la cultura si esprime anche nella lavorazione del legno. In particolare gli abitanti delle isole Marchesi sono dei veri maestri nell'incisione del legni pregiati come il "palissandro" o il "miro", il legno di rosa con cui si realizzano lance, piatti e portafrutta.

Le donne delle Australi sono autentiche maestre nell'intrecciare le fibre vegetali del pandano e del cocco e sono famose per la realizzazione dei "tifaifai": sontuosi copriletto, arricchiti con motivi vegetali o etnici cuciti a mano.

divisore manureva tiare

La perla polinesiana : Nelle calde acque di questi mari, da millenni nasce una vera meraviglia della natura: la Pinctada Margaritifera varietà Cumingi, che prende il nome dal biologo che la classificò nel 1820.

E' una madreperla unica la mondo che si sviluppa grazie ad un ambiente lagunare assolutamente puro e incontaminato: la famosa Perla Nera.

Simbolo di eleganza a forma rotonda o più allungata e si può presentare con le sfumature dell'iride, del viola melanzana, del rosa o semplicemente grigia.

divisore manureva tiare

 

Avete verificato i vostri documenti di viaggio ?

Controllate i vostri documenti di viaggio con la vostra agenzia di fiducia. Per ulteriori dettagli è anche possibile scrivere al Tour Operator Manureva

 

#NomeTour OperatorEmail
1 JeanPier Manureva Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Augusto Manureva Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
2 Info Agenzia Viaggi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.